Campo Estivo nel Bosco 2022

campi 18-22 luglio

spazio

Vita all’aria aperta per scoprire, conoscere, vivere e imparare ad amare l’ambiente che ci circonda. Attività strutturate e gioco auto organizzato sostenuto da accompagnatori specializzati ed esperti. Approccio multisensoriale, gioco con materiali naturali, attività manuali, creative, motorie, di esplorazione e osservazione della biodiversità, ma soprattutto tanta avventura ed emozioni in una cornice di magia e fantasia, diversa ogni settimana!

QUANDO E PER CHI

Settimane in cui il Campo accoglie un gruppo di 18-20 bambini che frequentano dal 1° al 4° anno di scuola primaria, con due educatrici sempre presenti:

SETTIMANA 1 dal 6 al 10 giugno

SETTIMANA 2 dal 13 al 17 giugno

SETTIMANA 3 dal 20 al 24 giugno

SETTIMANA 4 dal 27 giugno al 1° luglio

SETTIMANA 5 dal 4 all’8 luglio

SETTIMANA 6 dall’11 al 15 luglio

SETTIMANA 7 dal 29 agosto al 2 settembre

SETTIMANA 8 dal 5 al 9 settembre

Settimane in cui il Campo accoglie anche un gruppo di 16-18 bambini che frequentano la scuola dell’infanzia, con due educatrici sempre presenti:

SETTIMANA 5 dal 4 all’8 luglio

SETTIMANA 6 dall’11 al 15 luglio

ORARI

Il Campo è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 16.30. L’appuntamento al mattino è flessibile, tra le 8.30 e le 9.30. La fine delle attività, e quindi la riconsegna dei bambini, è invece alle 16.30 in punto.

DOVE

Il Campo si svolge nel bosco del Parco della Chiusa – Talon. E’ un’esperienza a contatto diretto con l’ambiente che ci circonda, immersi nel paesaggio protetto delle “Colline di San Luca”, un corridoio ecologico di 5.000 ettari che salvaguarda la collina bolognese. Al Campo viviamo le giornate all’aria aperta, con l’intento di gettare le basi di una relazione profonda con la natura e costruire così un nuovo legame tra uomo e ambiente, fondato sul piacere e sul rispetto.

L’appuntamento è davanti a Casa per l’Ambiente, in via Panoramica 24 a Casalecchio di Reno.

MALTEMPO

Il caso di pioggia le attività si svolgono comunque all’aperto, e nel bosco montiamo rapidamente grandi teli impermeabili sotto cui ripararsi. Anche per questo è fondamentale l’equipaggiamento: i bambini devono sempre avere nello zaino una giacca impermeabile e indossare scarpe impermeabili. Quando il maltempo è molto forte o continuo, le attività si svolgono a Casa per l’Ambiente o presso Orma, la sede di Nespolo a 500 metri dal Parco.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE 

La quota per i soci è di 190€ a settimana. Al momento dell’iscrizione è richiesto il versamento di una caparra di 90€ a settimana, mentre il saldo di 100€ è richiesto entro il 6 maggio 2022 per le settimane di giugno e luglio (sett. 1, 2, 3, 4, 5, 6), ed entro il 29 luglio 2022 per le settimane di settembre (sett. 7 e 8).

La quota comprende i pasti e la copertura assicurativa RC, ma non comprende un’assicurazione sugli infortuni. Visto il piccolo numero di partecipanti, non sono previsti sconti per i fratelli.

ISCRIZIONE

Per l’iscrizione al Campo Estivo nel Bosco è necessario essere già soci di Nespolo per l’anno 2021-22. Non sei socio? Allora prima di tutto compila la domanda di ammissione all’Associazione cliccando il modulo online che si apre cliccando qui: DOMANDA DI AMMISSIONE A NESPOLO 2021-22

La domanda di iscrizione al Campo Estivo si fa online compilando il modulo che si apre cliccando qui: DOMANDA DI ISCRIZIONE AL CAMPO ESTIVO NEL BOSCO 2022

Una volta iscritti, in caso di non partecipazione non sono previsti recupero o rimborso, nemmeno per malattia o quarantena. Su presentazione di disdetta dell’iscrizione, da inviare via email all’indirizzo info@associazionenespolo.com, l’Associazione si impegna però a cercare un sostituto per il bambino iscritto. Se la sostituzione va a buon fine il saldo della quota di partecipazione viene rimborsato, mentre la caparra viene trattenuta per coprire i costi di segreteria. Se la sostituzione non va a buon fine non sono previsti rimborsi o recuperi, in quanto il Campo Estivo nel Bosco è l’ultima attività dell’anno sociale, cui segue la chiusura del bilancio annuale.

PASTI 

I pasti sono organizzati in modo da soddisfare le esigenze date dalla vita all’aria aperta in estate: pasti frequenti, leggeri e freschi, facilmente consumabili. Nel corso della mattinata offriamo due spuntini con frullato o succo di frutta, pane fresco e verdure crude. Il pranzo consiste invece di un piatto unico e, due volte a settimana, di panini, che ci permettono di spostarci dall’abituale zona di gioco per esplorare nuovi spazi del Parco e fare un pic-nic. Nel pomeriggio offriamo una merenda a base di frutta fresca.

Per ragioni igienico sanitarie chiediamo di non dare ai bambini altri alimenti da portare con sé.

ABBIGLIAMENTO 

Consigliamo abbigliamento comodo e che si possa sporcare e rovinare: la vita nel bosco lo metterà a dura prova! Inoltre bisogna scegliere bene:

  • le scarpe, che devono essere chiuse e impermeabili, come le scarpe da escursione o gli scarponcini da montagna
  • i pantaloni, che devono essere lunghi, per proteggersi meglio da insetti, spine, ortiche, ecc.
  • la giacca a vento, che deve essere impermeabile, non imbottita, e dotata di cappuccio

In caso di pioggia noi possiamo fornire sovrapantaloni o salopette impermeabili, da indossare sopra ai vestiti.

EQUIPAGGIAMENTO

Ognuno deve avere uno zaino capiente almeno 15 litri con dentro:

  • una buona giacca impermeabile
  • borraccia piena d’acqua e capiente almeno 1 litro
  • un canovaccio da cucina e un tovagliolo
  • bicchiere, posate e un piatto, il tutto dentro ad un sacchetto richiudibile perché andrà lavato a casa ogni sera
  • fazzoletti da naso
  • un piccolo cambio con calzini, mutande e pantaloni leggeri, il tutto chiuso in un sacchetto impermeabile
  • spray repellente per zanzare e zecche
  • cappello per il sole
  • mascherine secondo le norme che saranno in vigore questa estate

CHI SIAMO

Il Campo Estivo nel Bosco 2021 sarà l’8° consecutivo per l’associazione Nespolo, che propone durante tutto l’anno, dal 2013, attività di Outdoor education per bambini di tutte le età al Parco della Chiusa, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

Crediamo che il ruolo dell’adulto che accompagna i bambini durante le attività all’aria aperta sia fondamentale per assicurare esperienze significative e promuovere il loro sviluppo. L’adulto di Nespolo è quindi un mediatore tra il bambino e la natura: sostiene le sue esplorazioni, accoglie e rilancia le sue idee, lo aiuta a vedere e immaginare nuove possibilità,  partecipa alle sue scoperte e giochi, rispetta i suoi tempi, lo supporta nelle difficoltà lasciandolo allo stesso tempo libero di provare da solo, intesse con lui una relazione profonda, e lo aiuta a fare lo stesso con gli altri bambini con cui condivide l’esperienza.

I Campi sono condotti e coordinati da Chiara e Giulia, che hanno contribuito a fondare l’associazione Nespolo e sono le responsabili delle attività educative, che lavorano insieme ad Alessandra e Serena, educatrici stabili dell’associazione. Chiara è laureata in biologia degli ecosistemi e scienze naturali, Giulia è psicologa psicoterapeuta e coordinatrice pedagogica, Alessandra è educatrice e artista circense, Serena è educatrice e specializzata in discipline teatrali. Nelle attività applicano i principi della Pedagogia della natura e della Pedagogia del bosco appresi presso il maggior ente di educazione in natura svizzero, la Fondation Silviva, e presso l’Università di Bologna e diversi altri enti di formazione italiani.

COME E’ COSTRUITA LA GIORNATA AL CAMPO

La giornata è scandita da alcuni piccoli rituali, come il saluto all’Albero Guardiano o la breve passeggiata fino al Rifugio dei bimbi del bosco. Questa ed altre attività aiutano ad immergersi nell’ambientazione della settimana – magica o avventurosa, a seconda delle fasce d’età – e si ripetono ogni giorno, dando così il ritmo alla giornata e sicurezza ai bambini più piccoli.

Proponiamo varie attività strutturate, diverse ogni giorno e ogni settimana, che seguono gli approcci all’ambiente previsti dalla Pedagogia della natura. Si gioca con gli elementi naturali che il bosco mette a disposizione e con semplici attrezzi che portiamo con noi in un pratico carretto di legno: corde, ciotole e piatti di metallo, lenti di ingrandimento, palette, albi illustrati… Si sperimentano attività manuali e motorie, si impara a trovare il bello nella natura, si esplora il Parco con tutti i sensi e si approccia il concetto di biodiversità grazie all’osservazione guidata dell’ambiente, ma soprattutto si vivono avventure emozionanti che lasciano il segno.

Non manca mai il tempo per il gioco auto organizzato. Un gruppo che frequenta in maniera continuativa l’ambiente naturale, vivendolo come spazio di libertà e di azione, diventa presto capace di realizzare un gioco coinvolgente e complesso, senza bisogno di giocattoli. Con il gioco libero all’aperto, sostenuto da adulti specializzati, i bambini sviluppano la creatività e imparano ad organizzarsi secondo le condizioni del momento, a comunicare, prendere decisioni, risolvere problemi. Perciò lasciamo sempre spazio al gioco auto organizzato, che nei più grandi si concretizza nell’ideazione e realizzazione di veri e propri progetti di gruppo.

La giornata è gestita in modo da sviluppare l’autonomia dei bambini. Perciò i tempi sono distesi e flessibili, i gruppi poco numerosi, per poter provare a fare da soli, sapendo di non essere soli ma sostenuti da un aiuto modulato a seconda dei bisogni.

La vita all’aria aperta è certamente faticosa, soprattutto quando c’è tanto da scoprire! Ma al Campo c’è tempo anche per riposare. Nel momento più caldo della giornata è previsto per tutti un momento di rilassamento, accompagnato da letture o musica. Chi si addormenta rimane a riposare con un’educatrice, mentre chi ha più energie riprende le attività con un’altra.